Il perché del nostro lavoro

Il perché del nostro lavoro

“C’è una cosa che a noi in Aragorn proprio non va giù: troppo spesso il fundraising è ancora visto come mera attività per reperire fondi. Crediamo piuttosto che sia uno strumento potente, che può far realizzare progetti visionari che migliorano concretamente la vita delle persone. Ed è per questo che invitiamo sempre tutti i nostri clienti a pensare in grande e a strutturare la raccolta fondi partendo dal primissimo step: dove vogliamo arrivare insieme?

C’è poi un altro tema: se fare raccolta fondi in Italia è impegnativo, farlo al Sud lo è ancora di più. Possiamo dircelo con sincerità. E non perché nel Meridione manchino persone generose o progetti visionari, ma perché troppo spesso si fa a meno di quelle figure fondamentali che facciano da ponte tra i donatori e le tante organizzazioni che lavorano in questi territori.

Sono questi i motivi che ci hanno spinto a sostenere la prima edizione di Fundraising to Say, il forum promosso da ASSIF – Associazione Italiana Fundraiser, che si è tenuto al Sud in Sicilia. Gli stessi per cui era importante che fossimo presenti anche alla preview napoletana, anticipazione del festival che si terrà a Roma dal 19 al 22 ottobre 2023. 

Momenti non solo di formazione, ma anche di bellezza e contaminazione per ricordarci il perché del nostro lavoro. Storie d’ispirazione come quella della cooperativa sociale La Paranza e di Rione Sanità, quartiere di forti contrasti che si apre alla città grazie alla valorizzazione del patrimonio artistico e culturale delle Catacombe di San Gennaro, dove in soli 15 anni i visitatori passano da 5 mila a 87 mila.

2 giorni di formazione, bellezza e contaminazione culturale, valorizzando Napoli e l’intera regione che però ci hanno posto una domanda: quali ulteriori traguardi potremmo raggiungere se all’energia di questi progetti, abbinassimo il valore di una raccolta fondi strutturata e il lavoro di fundraiser professionisti? Di sicuro sarebbe uno strumento potente per le tante realtà che hanno il potere di migliorare la vita di intere comunità. E allora, dove vogliamo arrivare insieme?”

Elga Melucci, Associate Consultant 

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *